Le canzoni

copertina.jpg

Sì! È un grido di liberazione, un modo di reagire, è la musichetta che nasce dallo stomaco, è un’idea, è come viene fuori.

SI VEDE Un sogno di (im)potenza: una incidente stupido ma inevitabile, la testa sull’asfalto e il sangue che lo bagna. La gente passa indifferente. Come un televisore rotto, i sensi funzionano a tratti, ma dal cortocircuito nasce la coscienza delle cose.

COME IERI Quello che sappiamo e quello che fingiamo di non sapere.

L’OMBRA SUL MURO
La morte della sua vittima rimane impressa per sempre nella mente dell’assassino e si rinnova nel dolore di chi immagina che poteva andare diversamente. In memoria di Roberta Zedda, uccisa mentre prestava servizio come guardia medica.

S’OMINE IN S’ENNA
Un uomo è costretto a scegliere tra la vendetta e il perdono

NOTTE
La notte da corpo a pensieri e paure che la luce del giorno fa solo intuire

VIA REGINA
L’attrazione che nasce da uno sguardo fra due persone che si incontrano per caso

STRANIERO IN DISCO
Automunito, no perditempo, negato per il ballo cerca compagnia femminile in locale da sballo

Vuoi ascoltare qualche PERESEMPIO delle canzoni di Imbroh? clicca quì: http://web.tiscali.it/vialiguria98/imbroh.html

      




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: