Sì! – L’Album

copertina.jpg

Sì! – il progetto risale all’estate del 2005. E’ il frutto di due esigenze: la prima è la SFIDA, quella cioè di realizzare un intero album completamente da solo curando tutti gli aspetti: musica, testi e arrangiamenti. La seconda è la REAZIONE: reagire a un periodo di fiacca nell’attività musicale del gruppo (i Roymann) verso il quale sino ad allora erano indirizzati tutti gli sforzi creativi. Ma anche di reagire ad un periodo di incertezze e tristezze personali cercando (come è naturale) di convogliare in parte quegli stati d’animo nella musica e in qualche maniera esorcizzarli. La scelta del titolo “Sì!” vuole anche esprimere questa reazione.

A parte tutto questo, comunque, alla base di ogni canzone c’è sempre la necessità di fare musica, in questo caso sommata alla curiosità e alla voglia di esplorare un certo tipo do sonorità elettronica mischiandola con suoni più tradizionali (tipicamente basso, piano elettrico e batteria “veri”) dal cui incrocio nascono vari riff che sono alla base di almeno 4 dei brani dell’album.

Al centro di tutto ciò c’è il macchinario delle meraviglie: il computer. Dall’evento dei sequencer software audio-midi e degli strumenti VST, l’impressione è quella di poter fare tutto col solo computer senza bisogno di nient’altro. Proprio perché invece non è così, il problema e la sfida diventano anche quelli di capire fino a dove si può arrivare sostituendolo agli strumenti veri, e come ottenere il massimo risultato producendo della musica che abbia anche un’ “anima”.

Annunci



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: